Pratiche del tempo dell’equinozio di Primavera

Il seme di luce germogliato nel grembo dell’inverno, risveglia tutta la natura dal suo sonno rigeneratore. È tornato il tempo dell’equinozio di primavera.

Anche noi, come parte della natura, avvertiamo il risveglio: sentiamo crescere sempre più la necessità di uscire all’aria aperta, di fare movimento, di andare per prati e boschi osservando la primavera manifestarsi.

Come scritto nell’articolo dedicato alla storia, ai miti e significati dell’equinozio di primavera, è necessario ricordare come gli equinozi sono un periodo di equilibrio ma, al tempo stesso, di instabilità e nervosismo. Giovano molto quindi le cure disintossicanti e ricostituenti, specie se effettuate con metodi naturali.

Questo è il tempo della nuova semina, non solo in senso fisico ma anche psicologico. E’ infatti tempo di mettere in pratica le lezioni che abbiamo appreso nelle nostre riflessioni invernali, dalle profonde visioni interiori e dalla espansione della coscienza, tempo di portare quella conoscenza nel mondo esterno, uscendo dalla introversione invernale e seminando nuovi inizi e obbiettivi.

Per entrare in maggiore armonia con i mutamenti di questo passaggio stagionale, potremmo compiere durante questo periodo, qualche piccola pratica:

-Decorate il vostro altare personale con simboli, elementi, immagini, colori o statue che richiamano le energie, gli animali (esempio il drago, l’orsa, la lepre o il coniglio, la gallina, ecc…) e le divinità del periodo. Potete utilizzare una tovaglia di colore verde, aggiungere uova colorate, primi fiori raccolti, un vaso con terra e semi da benedire. Mantenetelo pulito e in ordine, sistemandolo almeno una volta a settimana;

-Ogni giorno accendete candele, spruzzate profumi o bruciate incensi alle divinità del periodo come offerta, chiedendo il loro supporto e aiuto per seminare i vostri nuovi obbiettivi, farli crescere in maniera sana, per ricevere determinazione, coraggio, concentrazione, forza ed energia;

-Camminate, passeggiate e immergetevi, nel corpo di Madre Terra; notate con i vostri occhi e i vostri sensi i segni di rinnovamento della vita. Godete del profumo dei fiori, accarezzate dolcemente i nuovi boccioli, benedicendoli. Dedicatevi al giardinaggio e alla cura (e bellezza) del vostro giardino;

-Non c’è nuova semina senza prima aver preparato con cura il terreno: continuate con le vostre purificazioni, fate pulizie di primavera, rimuovete e lasciate andare ciò che non vi occorre più e crea inutili (e tossici) accumuli energetici;

-Riflettete su quello che volete seminare, nelle vostre vite, per il vostro impoteramento e benessere. Agite per farlo;

-Esprimete la vostra creatività dipingendo uova sode con simboli e colori che rappresentino i vostri intenti, per poi benedirle e, a vostra scelta, piantarle in voi (mangiandole) o nel corpo di madre terra (come un seme nel fertile suolo, e offerta);

-Lavorate con il simbolo del labirinto: potete disegnarlo sul pavimento, o stamparlo su un foglio e percorrerlo più volte con il dito indice della voatra mano di potere. Trovare il vostro dentro;

Benedizioni!

Testo di Morgana Marco Vettorel, per il Tempio della Grande Dea Serpente – Hekate e Athena, vietata la riproduzione senza il consenso dell’autore (ma gradita la condivisione).

Articoli simili


Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/tempiog1/public_html/wp-content/themes/kadence/header.php:19) in /home/tempiog1/public_html/wp-content/themes/kadence/comments.php on line 3